Venezuela e Iran rafforzano le alleanze in risposta alle azioni degli Stati Uniti

I ministri degli Esteri del Venezuela e dell’Iran hanno confermato questo giovedì la loro volontà di continuare a rafforzare le relazioni nel perseguimento di una politica multipolare per raggiungere un mondo di pace irreversibile. L’obiettivo principale di questa alleanza è quello di affrontare le misure coercitive e illegali imposte dagli Stati Uniti.

In un incontro all’Istituto Samuel Robinson di Caracas, il ministro degli Esteri venezuelano Jorge Arreaza ha sottolineato che gli Stati Uniti hanno sempre voluto dominare il popolo a causa dei loro vili interessi politici ed economici. “In seguito, a questi Paesi viene offerta una sorta di accordo e di capitolazione per rimuovere le sanzioni come hanno cercato di fare con il Venezuela e l’Iran”.

Arreaza ha anche sottolineato la necessità di continuare a difendere la Carta delle Nazioni Unite e i suoi principi fondamentali. Il cancelliere venezuelano è stato enfatico nel considerare che la politica di aggressione degli Stati Uniti contro entrambi i paesi è un fallimento.

Entrambi i Paesi sono stati oggetto di una serie di sanzioni economiche da parte degli Stati Uniti nel corso del 2020. In questo senso, il rappresentante venezuelano ha ringraziato il sostegno del governo iraniano, così come la sua difesa della sovranità e la solidarietà espressa dopo aver sostenuto la fornitura di benzina al Paese sudamericano negli ultimi mesi.

Allo stesso modo, il Ministro degli Esteri iraniano Yavad Zarif ha ratificato le dichiarazioni del suo omologo venezuelano e ha ricordato i solidi legami che uniscono entrambi i Paesi da 18 anni, durante i quali sono stati firmati più di 700 accordi di cooperazione bilaterale in importanti rami dell’economia. Zarif ha anche sottolineato che gli Stati Uniti e il mondo industrializzato temono l’emergere di nuove potenze e “per coloro che ricorrono al terrorismo contro il popolo iraniano e venezuelano”.

Il rappresentante della diplomazia iraniana ha in programma di partecipare alla cerimonia di inaugurazione del nuovo presidente della Bolivia, Luis Arce, e visiterà anche Cuba.

Fonte: Telesur

Traduzione: patriagrande.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: