Nicaragua: fiumi di denaro per l’opposizione

Agenzie statali statunitensi ed europee sborsano milioni di dollari ed euro.

Fra l’ottobre del 2020 e il marzo del 2021 l’Agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale (USAID) distribuirà circa 15 milioni di dollari ai differenti gruppi dell’opposizione nicaraguense. La relativa informazione è stata data questo mercoledì 11 novembre nel programma “Sin Fronteras” trasmesso da Radio La Primerísima.

Tra le organizzazioni che ricevono il sostegno economico statunitense per i più svariati motivi­ – alcuni dei quali, per usare un eufemismo, molto originali –spiccano la Fondazione Violeta Barrios de Chamorro, diretta da Cristiana Chamorro, figlia dell’ex presidentessa del Nicaragua (1,6 milioni di dollari statunitensi), il Grupo Cinco, diretto dal giornalista Carlos Ferdinando Chamorro, anch’egli  figlio dell’ex presidentessa (1,4 milioni di dollari), Funides, diretto da Juan Sebastián Chamorro, nipote dell’ex presidentessa (1,4 milioni di dollari) e alcune organizzazioni dei diritti umani, quali la Cpdh (liberale) di Marcos Carmona (825mila dollari) e la Anpdh (già contra) di Álvaro Leiva e del vescovo Abelardo Mata (701mila dollari).

Ricevono forti somme di denaro anche gli oppositori Movimiento por Nicaragua di Violeta Granera (Unab-Mrs) (601mila dollari), Movimiento Campesino di Medardo Mairena (Coalizione nazionale) (438mila dollari), il Movimiento Autónomo de Mujeres (Unab-Mrs) (371 mila dollari), Hagamos Democracia di Luciano García (conservatore) (1,1 milioni di dollari) e il Grupo Ética y Transparencia di Roberto Courtney (osservazione elettorale) (1 milione di dollari).

Al tempo stesso, la Usaid distribuisce un totale di 4,4 milioni di dollari tra organizzazioni delle quali si sa ben poco (Fundación Fénix, Asociación Centro Jurídico Popular, Fundación para la Autonomía de la Costa Atlántica, Asociación Multidisciplinaria para el Desarrollo, Internews ONG ed altre) e 1,6 milioni di dollari a una non meglio definita “organizzazione politica per l’assistenza tecnica”.

Dal canto suo l’Agenzia spagnola di cooperazione internazionale per lo sviluppo (Aecid) ha appena sborsato un totale di 2 milioni di dollari ai fratelli Chamorro (Fundación Violeta Barrios de Chamorro 977 mila dollari e Grupo Cinco 150 mila dollari) ), alla Fundación Popol Na di Mónica López Baltodano (263 mila dollari) e al Cenidh di Vilma Núñez (590 mila dollari).

Infine, la Cooperazione belga allo sviluppo ha destinato, per il periodo 2020-2021, 825mila dollari a non meglio definiti “organismi non governativi incaricati di promuovere la democrazia in Nicaragua”.

Fonte: Nicaragua y más

Traduzione: patriagrande.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: