Grazie Cuba, meravigliosa perla di solidarietà e competenza

Comunicato di Patria Grande

In ottemperanza a quanto stabilito dal governo cubano, la brigata medica Henry Reeve, forte di 53 medici immunologi e infermieri specializzati negli interventi di contrasto alle pandemie, è giunta in Italia. Lavorerà nella zona tra Crema e Cremona, autentico focolaio della zona rossa a più alto numero di contagiati e decessi, quella della Lombardia.

Cuba dimostra così, concretamente, lo spirito solidaristico ed umanista della sua Rivoluzione e insegna, anche a chi non vuol vedere o sentire, quanto sia assurdo e criminale il blocco economico, politico e commerciale che subisce dagli Stati Uniti, per i quali la rabbia di non aver potuto distruggere l’isola socialista ed il rancore covato per le molte sconfitte patite, formano i suoi indirizzi di politica estera.

Cuba, sede della scuola internazionale di medicina che ha reso e rende possibile laurearsi decine di migliaia di giovani che non avrebbero i mezzi per poterlo fare, nonostante il blocco ha raggiunto uno straordinario livello di qualità nella bio-ingegneria medica, nella medicina e chirurgia e nel trattamento dei peggiori flagelli virali. Ma questi non diventano occasione di business, bensì di fratellanza. Cuba, come già fatto con l’Africa ed il Centro e Sud America, mette a disposizione di chiunque si trovi in difficoltà la sua rinomata qualità medico-scientifica con il suo riconosciuto spirito solidaristico. Dopo aver sottratto numerose popolazioni alla morte certa per epidemie e pandemie, stavolta ha deciso – senza ricevere nulla in cambio – di destinare le sue migliori risorse all’aiuto dell’Italia e della Spagna, i paesi più colpiti dell’Europa.

Ci auguriamo che il trattamento farmacologico cubano a base di Interferone Alfa 2B e l’esperienza acquisita sul campo possano contribuire con decisione a migliorare il quadro generale e porgiamo il nostro abbraccio ai fratelli cubani che sono venuti a rischiare le loro vite per un paese a 12.000 kilometri di distanza dalla loro terra. Mentre i nostri alleati ci chiudono le frontiere e proibiscono la circolazione dei nostri prodotti o ci inviano militari per le loro manovre di guerra, Cuba offre sostegno al nostro Paese ed al suo popolo nel momento più difficile dal secondo dopoguerra ad oggi. Indipendentemente dai risultati che si potranno raggiungere con il contributo di Cuba nella lotta al corona virus, auspichiamo che l’Italia apprezzi senza riserve e con ammirazione tanto nobile sacrificio da parte di Cuba e che questo non venga dimenticato nel presente e nel futuro. Amore con amor si paga.

Grazie ancora Cuba, meravigliosa perla di solidarietà e competenza. Benvenuti compagne e compagne, vi giunga tutto l’affetto e l’ammirazione che nutriamo per voi, per il vostro lavoro e per il vostro popolo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: