Scambio bilaterale tra FSLN e il Partito Comunista di Cuba

Comunicato stampa.

I deputati del Partito Fronte Sandinista di Liberazione Nazionale hanno tenuto uno scambio virtuale con parlamentari e dirigenti del Partito Comunista di Cuba (PCC) sull’esperienza di entrambi i paesi nell’affrontare il COVID-19 e sul rafforzamento dell’Unità del Forum. da San Paolo.

Il Dott. Gustavo Porras, Presidente dell’Assemblea Nazionale, ha evidenziato l’Unità tra i due Paesi, allo stesso tempo ha trasmesso la gratitudine del Fronte Sandinista, Comandante Daniel Ortega e della Compagna Rosario Murillo, per le dimostrazioni di Fratellanza e Solidarietà che Cuba ha dato al Nicaragua.

All’incontro hanno partecipato la Deputata Maritza Espinales, Prima Vice Presidente e il Deputato José Figueroa. I compagni Ángel Arzuaga, Ana Mari Machado, Yolanda Ferrer e Bacilio Gutiérrez hanno partecipato per il PCC, trasmettendone il saluto al comandante Ortega, alla compagna Rosario, alla militanza dell’FSLN e in generale al popolo del Nicaragua.

Allo stesso tempo, i Fratelli cubani hanno espresso il loro cordoglio per la perdita di vite umane causata dal passaggio dell’uragano Iota, e la loro solidarietà con il popolo nicaraguense di fronte ai danni economici causati dal fenomeno atmosferico, ribadendo l’Aiuto di Solidarietà del Governo e del Popolo cubano.

Scambiando informazioni su come hanno affrontato sin dall’inizio la pandemia COVID-19, entrambe le parti hanno seguito la stessa strada nella predisposizione del Sistema Sanitario dedicato alla prevenzione, prima dell’arrivo della Pandemia. I Piani e le Strategie per affrontare il COVID-19 ha avuto successo, il che ha permesso che l’incidenza fosse minima in relazione a ciò che è avvenuto altrove.

Il compagno Ángel Arzuaga, vice capo e coordinatore delle relazioni internazionali del Comitato centrale del PCC, ha spiegato che il successo di Cuba nell’affrontare la pandemia, è dipeso, in primo luogo, dal sistema socialista con un governo rivoluzionario, organizzazioni politiche e lavoro di massa rivoluzionario unito al popolo. In secondo luogo, dall’esistenza di un Sistema Sanitario gratuito e universale, e in terzo luogo, dalla partecipazione degli studenti di medicina e di tutto il personale sanitario in generale.

Il dottor Porras, nel suo intervento, ha sottolineato che il Nicaragua ha saputo affrontare la pandemia grazie al Modello di Salute Familiare e Comunitaria promosso dal Governo della Riconciliazione e Unità Nazionale dal 2007, a cure gratuite e investimenti nel Settore Sanitario con la costruzione di 19 Ospedali, attrezzando i Centri Sanitari; alla preparazione del personale sanitario, e ad altri fattori ancora.

Ha riconosciuto l’importante contributo del Fratello Popolo e Governo di Cuba per affrontare la Pandemia con l’immediato arrivo delle Brigate Mediche cubane nel Paese, per il quale il Dottor Porras ha ringraziato la Solidarietà a nome del Governo e del Popolo del Nicaragua.

Per quanto riguarda il Forum di San Paolo, la riunione ha sottolineato la conferma degli impegni di unità, la difesa dei processi rivoluzionari, la non interferenza negli affari interni e il rafforzamento delle tecnologie di comunicazione e informazione tra i membri del Forum per discutere i nuovi scenari della Politica Internazionale.

Fonte: tn8

Traduzione: patriagrande.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: